Hike003 - Riale: anello laghi Toggia e Boden

Clicca sull'immagine per ingrandirla

Distanza: 17,8 Km

Dislivello: +895m / -895m

Percorrenza: 9h30' inclusa la sosta al rifugio "Maria Luisa"

Velocità media: 1,9 Km/h

Terzo giorno a Riale. Finalmente le luci del mattino sono il preludio di una giornata spettacolare. La partenza consolidata è sempre dalla piana di Riale, stavolta verso est fino al borgo da dove imbocchiamo la salita del sentiero G20.

Il cielo è azzurro, ma il sole tarda a scaldare i nostri passi perché resta coperto a lungo dal fianco della montagna, meglio così, vista la salita decisa. In compenso si gode di una vista ottima sulla piana di Riale, sul lago Morasco e sui Monti Immell e la Punta di Morasco.Avvia la slideshow di Panoramio

Finalmente il percorso si spiana un po', la pendenza diventa comodamente camminabile. Siamo all'Alpe Toggia. Proseguiamo lungo la strada sterrata che ripiega verso sinistra, prima al Rifugio Maria Luisa, poi all'orlo della diga di Toggia, che decidiamo di attraversare per raggiungere lo spigolo opposto dell'imponente costruzione di cemento. Riesco a scattare una bella serie di scatti con cui costruire un bel panorama allargato a valle della diga, prima di ripartire sempre lungo il G20 alla volta di passo San Giacomo.

Si costeggia costantemente il lago Toggia, che ha un livello curiosamente basso. Al termine delle spiagge vi è l'alpeggio Alpe Regina. Più sopra ancora un piccolo laghetto, mentre il panorama inizia ad incrociarsi con parecchi tralicci di linee elettriche che sconfinano al Passo San Giacomo. Sul passo la malga ospizio è fatiscente, ma offre un po' di riparo dal vento. Attraversando il confine svizzero di pochi metri si raggiunge una croce con una bella visuale sull'Alpe di Cruina e le alte vette che separano i cantoni Ticino e Vallese.

Nella cartina a nostra disposizione non è indicato il sentiero che dal Passo risale verso la Rupe del Gesso, i Laghi Boden e la Bocchetta di val Maggia. Troviamo le indicazioni in loco e il sentiero tracciato, che viene confermato anche dal mio gps. Lo risaliamo fino alla Rupe del Gesso dove un bel nevaio ci incanala nella discesa del lago Boden inferiore (quello più grosso), poi agevolmente si prosegue a quello superiore e ancora verso il Lago Castel lungo il sentiero G24, ma l'appetito e le pratine ci fanno improvvisare un itinerario creativo per accorciare la via che ci riporta alla diga del Lago Toggia e a mettere le gambe sotto ad un tavolo del rifugio Maria Luisa.

Torniamo a valle percorrendo a ritroso il sentiero del mattino, ma ne approfittiamo per fare un giretto all'interno del borgo di Riale, dove ci colpisce la piccola chiesetta, sulla cui facciata c'è un bel "promemoria" della nevicata del 1951.

hike003 altimetria